La Valchiavenna, località ai piedi delle Alpi lombarde e immersa nella natura rigogliosa, è nota per la sua tradizione culinaria e, in particolare, per alcuni piatti tipici perfetti da gustare durante questa stagione di transito verso l’inverno.

Pizzoccheri di ChiavennaUno dei piatti tradizionali della Valchiavenna sono i pizzocheri chiavennaschi, conosciuti anche con il nome di gnocchetti.

I pizzocheri chiavennaschi non vanno confusi con i pizzoccheri della Valtellina, sebbene il nome sia lo stesso e ricoprano la stessa importanza in ambito culinario.

I pizzocheri chiavennaschi: gli ingredienti neccessari

100 g di burro

300 g di farina

100 g di formaggio d’alpe semigrasso

200 gdi mollica di pane raffermo

Un bicchiere di latte

1 patata

2 spicchi d’aglio

Un rametto di salvia

Sale, pepe

I pizzocheri chiavennaschi, la preparazione

La preparazione di questo primo piatto è molto semplice e gli ingredienti sono facilmente reperibili.

Mettere la mollica a bagno nel latte per un paio d’ore, quindi sminuzzarla per formare un miscuglio omogeneo e mescolarlo alla farina.

Pizzoccheri di ChiavennaUnire un pizzico di sale e versare l’acqua necessaria per ottenere un impasto morbido e liscio. Lasciarlo riposare per mezz’ora. In una pentola d’acqua salata lessare la patata sbucciata e tagliata a cubetti per 10 minuti; quando l’acqua inizia a bollire, con l’aiuto di un cucchiaio staccare tanti pezzetti dall’impasto, facendoli scivolare direttamente nella pentola.

Cuocerli per 3-4 minuti. Soffriggere l’aglio sbucciato e tagliato a fettine in un tegame con il burro e la salvia. Scolare gli gnocchetti e la patata, unire il formaggio e versarci sopra il soffritto; distribuire nei piatti e pepare abbondantemente.

Come per i cugini valtellinesi, si tratta di un piatto ricco di calorie,che si adatta ad essere accompagnato da uno degli ottimi vini locali come il Valtellina Superiore, l’Inferno, il Sassella, il Grumello o un altro dei grandi vini Nebbiolo di questa straordinaria e bellissima vallata.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here