mucco-pisanoIl Mucco Pisano è un bovino del territorio attorno al Parco di San Rossore, Migliarino e Massaciuccoli, che deriva dall’incrocio della razza Bruna Alpina Schways con popolazioni locali e successivamente con la Chianina, Olandese e Durham.

Questo animale viene allevato soprattutto allo stato semibrado e generalmente utilizzato per la produzione di carne, considerata di alta qualità, garantita da severi controlli.

mucco-pisanoLa mucca pisana, o “Mucco”, come si preferisce chiamarlo, è oggetto, da parte della Regione Toscana, di particolare attenzione, al fine di promuoverne l’allevamento per aumentarne la diffusione, che negli anni ’80 si era drasticamente ridotta a poche decine di esemplari.

Un progetto promosso dalla stessa Regione Toscana col contributo dell’Università di Pisa e degli allevatori tende a salvare i pochi capi trovati nelle aziende agricole locali, per salvare dall’estinzione questa razza antica di oltre cinque secoli.

La bresaola di Mucco Pisano

carpaccio-mucco-pisanoUno dei prodotti più tipici derivanti dalla sua carne è appunto la bresaola, che viene ricavata da una parte nobile e cioè dal quarto posteriore del Mucco Pisano con l’aggiunta di aromi naturali e che, come la carne dell’animale, ha un sapore molto spiccato, è tenera ed ha un colore rosso intenso.

Bresaola-mucco-pisano

La bresaola di mucco pisano, dopo alcuni mesi di stagionatura, è ottima da consumare tagiata a fette sottili e condita con olio di oliva e limone.

Molte sono le sagre e le iniziative enogastronomiche del territorio pisano finalizzate a valorizzare la carne di mucco pisano e i prodotti che ne derivano, così come molte sono le strutture come gli agriturismi, le fattorie e i ristoranti che propongono menu e percorsi gastronomici legati al mucco.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here