La minestra sudicia è un prodotto tipico toscano che sta però scomparendo; sono rimasti davvero in pochi a mantenere viva la tradizione di questa ricetta che, come molte altre, nasce dalla necessità di riciclare gli avanzi di altre preparazioni.

minestra-sudicia-In pratica la minestra sudicia è un piatto che unisce, ragù, ripieno di magro dei ravioli e pasta fresca; insieme al ragù, solitamente di agnello, si usa della pasta cotta insieme alla ricotta e agli spinaci, ossia gli avanzi del ripieno dei ravioli di magro.

Spiegata così questa pasta alla sudicia sembra un’accozzaglia di ingredienti che non c’entrano nulla l’uno con l’altro eppure una volta provato, questo piatto è davvero gustoso.

Come preparare la ricetta della minestra sudicia

Ingredienti per 4 porzioni: 200 g di carne trita di maiale; 200 g di macinato di manzo; 500 g di spinaci; 250 g di ricotta; 500 g di pasta (tipo trenette); 1 gambo di sedano; 1 cipolla e mezza; 2 carote; 5 g di funghi secchi; 2 cucchiai di concentrato di pomodoro; 2 fegatini di pollo; 1/2 bicchiere di olio evo + q.b.; 1 dado di carne; sale q.b.; pepe q.b.

Per prima cosa si deve preparare il ragù. Tritate finemente sedano, carota e una cipolla e rosolateli in un tegame insieme all’olio. Unite i funghi secchi ammollati e tritati grossolanamente al coltello, il concentrato di pomodoro sciolto in mezzo bicchiere di acqua e il dado. Aggiungete i fegatini tritati al coltello e il macinato, insaporite con sale e pepe e coprite con 2 bicchieri di acqua. Lasciate cuocere per 2 ore, aggiungendo altra acqua se dovesse asciugarsi eccessivamente. Il risultato deve essere un ragù bello denso.

minestra-sudicia-Nel frattempo tritate finemente la mezza cipolla rimasta e rosolatela in padella con un cucchiaio di olio. Unite gli spinaci, mettete il coperchio e lasciate appassire. Se serve, a cottura ultimata, toglietelo e fate evaporare l’acqua a fiamma vivace. Regolate di sale poi tritate il tutto al coltello. Amalgamate spinaci e ricotta in una terrina, poi uniteli al ragù lasciando andare il tutto per un paio di minuti. Cuoceta la pasta in abbondante acqua salata poi unitela al condimento, mescolando bene. Distribuite nei piatti e completate con una spolverata di parmigiano.

Vi consigliamo di consumare la minestra sudicia va consumata appena fatta o di conservata al massimo per un giorno in frigorifero, ben coperta da pellicola. In tal caso riscaldatela poi in padella aggiungendo se serve alcuni cucchiai d’acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here