Tutto pronto per la Festa Selvaggia a Corniolo di Santa SofiaCon l’iniziativa chiamata “Oltre il cervo”, il piccolo borgo di Corniolo, lungo la sdtrada statale che da Santa Sofia porta alla Campigna e poi al passo della Calla, ospita sabato e domenica la Festa Selvaggia, iniziativa che fa parte di un progetto Slow Food impostato all’interno degli Stati generali degli Appennini.

Corniolo è un borgo nascosto nell’Appennino Tosco-Romagnolo immerso nel verde dei boschi, con una Pro Loco molto attiva che organizza, soprattutto nel periodo turistico estivo, molte iniziative.

La Festa Selvaggia, per i palati forti

Tutto pronto per la Festa Selvaggia a Corniolo di Santa SofiaLa Festa Selvaggia è stata organizzata per celebrare i piatti a base di selvaggina che da sempre caratterizzano la tavola degli abitanti della zona, ma che richiamano anche tantissimi buongustai dai due versanti romagnolo e toscano, per condividere sapori e tradizioni attraverso anche il coinvolgimento dei ristoratori locali.

Sarà possibile assaggiare i piatti  di cacciagione dei ristoranti del territorio rifornitisi di materia prima abbattuta in selezione con il certificato di salubrità e identità rilasciato da un macello locale autorizzato, come stabilito dal progetto sviluppato da Slow Food,

La manifestazione inizierà sabato sera e proseguirà domenica per il pranzo, con menu a tema comprendenti piatti a base di cervo, daino, cinghiale, fagiano, lepre e capriolo.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here