Rimangono ancora cinque le tappe di Girolio 2017, il tour promosso dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio che da aprile sta attraversando l’Italia alla scoperta delle eccellenze gastronomiche italiane, dei paesaggi e territori di produzione, dei luoghi e dei mestieri legati alla terra e all’olio.

Prosegue Girolio 2017, il tour italiano dedicato alla civiltà dell’olioL’edizione di quest’anno è dedicata alla dieta mediterranea, Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 2010; durante l’interò percorso del tour si è parlato, e si continuerà a farlo anche nelle tappe successive, non solo di olio extra vergine di oliva, alimento principe della dieta mediterranea portatore di valori legati alla convivialità e ad uno stile di vita celebrato in tutto il mondo, ma soprattutto dei luoghi dell’olio e della dieta mediterranea, per narrare il cibo insieme ai paesaggi e ai monumenti e beni culturali, ricollocando il cibo e i prodotti enogastronomici nei luoghi e nei territori d’origine.

Girolio 2017; il giro d’Italia della civiltà olivicola

Prosegue Girolio 2017, il tour italiano dedicato alla civiltà dell’olioQuattro le tappe già percorse: Andora in provincia di Savona, nell’aprile scorso, seguita da Iseo, sulla sponda dell’omonimo lago in maggio; la tappa di luglio ha visto l’arrivo di Girolio a Pianella, nel pescarese ed è dei giorni scorsi il suo approdo a Torremaggiore, in provincia di Foggia.

Le tappe nell’Italia della civiltà olivicola rimaste in calendario porteranno il tour a Rapolla, nel potentino il 4 novembre; Vallefiorita di Catanzaro il 18 novembre; Controne, nel salernitano il 25 novembre, seguita da San Casciano Val di Pesa il 2 dicembre, per concludere l’edizione 2017 il 16 dicembre, a Larino, in provincia di Campobasso.

Girolio 2017; eventi per tutti i gusti

Prosegue Girolio 2017, il tour italiano dedicato alla civiltà dell’olioIn ogni tappa della manifestazione è previsto un ricco programma di eventi: degustazioni di olio in abbinamento ai piatti della tradizione e ai prodotti dell’eccellenza gastronomica locale, mostre dedicate alle civiltà dell’olivo, convegni scientifici e divulgativi, visite ai frantoi, eventi musicali, mercatini di arti e mestieri, spettacoli di piazza, manifestazioni folkloristiche, show-cooking e corsi di assaggio, menù a tema nei ristoranti, il coinvolgimento delle scolaresche in laboratori di conoscenza del mondo dell’olio extravergine d’oliva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here