Ravenna Città Aperta: i progettisti e i cittadini

Ravenna Città Aperta nasce nel 2015 con lo scopo evidenziare le mutazioni urbane e sociali delle piccole città e delle loro periferie, come testimonia il gruppo di lavoro G124 di giovani architetti, creato dal senatore Renzo Piano per lavorare sui temi del rammendo delle periferie e della loro riqualificazione.

Le città dovrebbero puntare sempre più sulla qualità urbana e lasciare spazio di espressione ai progettisti, creando una rete tra le architetture.

L’architettura infatti può stimolare un confronto tra diverse realtà del territorio ed essere un progetto trasversale che coinvolga anche i non addetti ai lavori, e che riesca a sensibilizzare i giovani al valore dell’architettura.

Ravenna Città Aperta: il programma

Venerdì 11 ottobre sono previste le visite in anteprima alle architetture contemporanee e la conferenza con Cino Zucchi, architetto di fama internazionale.

Gaia, casa stampata in 3D dalla Wasp di Massa Lombarda,
Ravenna Città Aperta -Gaia, casa stampata in 3D dalla Wasp di Massa Lombarda,

Alle 14.00 iniziano le visite guidate alla scoperta di Gaia, casa stampata in 3D dalla Wasp di Massa Lombarda, e del progetto “la Casa e il suo Castello” di Cervia.

Alle 15.30 le visite si spostano a Riolo Terme, presso il locale Istituto Alberghiero, con Piersanti Rava.

Ravenna Città Aperta – Riolo Terme Istituto Alberghiero

Alle 16.00 sono previste visite alle residenze Darsena lotto 4 di Ravenna con Cino Zucchi.

Alle ore 18.00 Cino Zucchi sarà il protagonista della conferenza “Abitare in città”, che si terrà all’interno del nuovo Museo Classis di Classe, via Classense 29.

Zucchi
Ravenna Città Aperta – Cino Zucchi

All’evento interverranno, oltre all’architetto Zucchi, il presidente della Fondazione Ravenna Antica Giuseppe Sassatelli, il presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Ravenna Luca Frontali, Marcello Bacchini di Edilpiù e Roberto Bosi di Pro Viaggi Architettura e CASABELLAformazione.

Sabato e domenica saranno dedicati alla visita gratuita di alcuni edifici contemporanei sul territorio, individuati per peculiarità architettoniche e ruolo sociale.

La visita sarà accompagnata dai progettisti e dalla committenza dell’opera per permettere ai visitatori di comprendere la realtà che li circonda.

Sabato 12 ottobre sono in programma quattro itinerari:

Il primo, alle 9.30, prevede visite a quattro siti faentini: Casa Gtt con Studio deS, Casa Gottardi con Alessandro Bucci Architetti, Casa Maio con Ellevuelle e Casa studio con Paolo Rava.

Ravenna Città Aperta – Casa Gottardi -Bucci

Sempre alle 9.30 si può partecipare all’itinerario che coinvolge Tozzi Industries di Mezzano con Nuovostudio, Ottima srl di Fornace Zarattini con La Mela Studio 52 e Herambiente Ravenna con A2 studio.

Nel pomeriggio, dalle 14.00, si torna nella zona del Faentino, visitando Casa Calbetta di Faenza con Giorgio Laghi, Casa Zg di Brisighella con Gianluca Zoli, Atelier Gaeta di Faenza con Paolo Rava e Agriturismo Sacramora di Faenza con Piersanti Rava.

Infine, quattro visite guidate a Ravenna dalle 14.30: Polo Scol. Lama Sud con Mta Associati, Casa in via Vicoli con Luoghidellacittà, Casa Ballerina con Angeli Brucoli e Muta Box e Darsena Pop Up con Officina Meme.

Ravenna Città Aperta – Casa Ghr – Bagnacavallo

Domenica 13 ottobre ultimi appuntamenti a Faenza e in Bassa Romagna.
A Faenza, dalle 9.30, verranno illustrate le caratteristiche di un edificio produttivo con lo Studio Frontali, di una casa privata con Montini Architettura, di un’abitazione di via Majorana con Alessandro Bucci Architetti e degli uffici Halnet con Montini Architettura.

Tre luoghi nel sesto itinerario, con partenza alle 15.00: Casa Ns di Cotignola con Gianluca Zoli, Casa Mt a Faenza con Gianluca Zoli e la casa in legno di via Crociaro a Faenza con LBLA + Partners.

In Bassa Romagna il settimo itinerario, con partenza alle 10.00 a Cotignola alla Madel Head Office con Davide Randi, proseguimento alla Casa Ghr di Bagnacavallo con Calderoni Manetti e conclusione a Randi Creazioni di Lugo con Chiara Preti.

Alle 14.30, ciclo di visite nella sede ristrutturata del fienile di Russi con Studio Acme, alla Casa Clnl di Cotignola con Angeli Brucoli e al Teatro Binario, sempre di Cotignola, con Stefania Altieri.

Per questioni organizzative è richiesta l’iscrizione online gratuita agli eventi in programma sul sito www.casabellaformazione.it.

Il sito ufficiale dell’evento è cittaaperte.it, dove è riportato il programma ed è possibile avere maggiori informazioni su progettisti e progetti.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here