Sarà una domenica profumata quella dell’11 marzo a San Martino in Rio, nella bassa reggiana per la festa del maiale e di Ciccioli in piasa, manifestazione gastronomica dedicata ai ciccioli, il gustoso prodotto ultimo del maiale, del quale, come si suol dire, non si butta via niente.

A San Martino in Rio arriva Ciccioli in piasa, le Terme del colesteroloIl fulcro di questa festa “del colesterolo” è la competizione tra i vari norcini partecipanti per la preparazione dei ciccioli più gustosi.

I tantissimi paioli carichi di ciccioli diffonderanno nell’aria della piazza profumi e sapori che oramai non si sentono più; per tanti un’occasione per ritrovare una tradizione atavica; per molti giovani per scoprire sapori che magari neppure conoscono.

Ciccioli in piasa, 200 norcini all’opera

A San Martino in Rio arriva Ciccioli in piasa, le Terme del colesteroloA Ciccioli in piasa saranno all’opera quasi duecento esperti norcini che arrivano da ogni città e provincia dell‘Emilia Romagna, che con le loro ricette segrete, la loro simpatia e naturalmente i loro ciccioli, animeranno la festa, intrattenendo lo spirito e la gola del pubblico; nel pomeriggio ci sarà anche una dimostrazione didattica delle “Pcaria”, l’arte di scarnare il maiale secondo i canoni della norcineria reggiana.

A San Martino in Rio arriva Ciccioli in piasa, le Terme del colesteroloLa festa, oltre che sul gusto del maiale, prevede però anche la presenza di numerosi stand enogastronomici con tantissimi prodotti tipici e specialità regionali, tra cui gli gnocchi fritti, polenta, porchetta, frittelle di baccalà, salsiccia alla griglia, panini con luganega, bruschette, erbazzone, borlenghi, oltre, naturalmente, al lambrusco e agli altri ottimi vini locali ed alle birre artigianali.

Ad allietare il pubblico ci penserà la musica de Festival Buskers, lo spettacolo folkloristico dei Frustatori di Vignola la mostra di antichi mestieri, impagliatori, costruttori di sedie, ceste, ecc., ma anche la possibilità di una visita guidata della Rocca di San Martino in Rio e del museo dell’automobile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here