La paninoteca di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli, conquista il titolo di Campioni regionali del cibo on the road per la guida Street Food 2022 del Gambero Rosso; le specialità firmate Sciuè hanno conquistato gli esperti della prestigiosa guida, presentata a Roma presso il ristorante Mediterraneo del MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo.

Un loft buger all’avanguardia

Dal 2015 ad oggi “Sciuè Il Panino Vesuviano”, primo loft burger in Italia, noto per la produzione propria di panini e buns e hamburger altamente selezionati, proposti in abbinamento a birre artigianali, vino e cocktail, ha conquistato numerosi premi, nonché la presenza sulle principali guide italiane come Street Food 2022 di Gambero Rosso, Mangia&Bevi de Il Mattino, Guida ai Sapori e ai piaceri della Campania de La Repubblica, presenza sulla guida AIC con il massimo del punteggio.

Scelti per rappresentare la Campania nell’Accademia del Panino Italiano, la paninoteca di Pomigliano d’Arco ha stretto numerose collaborazioni con diversi chef stellati italiani, oltre ad essere citata tra i “10 panini gourmet top d’Italia” per la rivista “Facile Cucina” e tra i “10 migliori panini d’Italia” per la rivista “Marco Polo”; presenti inoltre nel programma Tv “Ricette all’Italiana” di Rete 4 e prima hamburgheria in Campania ad entrare nell’Alleanza dei cuochi e pizzaioli Slow Food.

L’idea per raccontare la terra vesuviana

“Sciuè Il Panino Vesuviano” nasce nel 2015 da un progetto di Mauro De Luca, cuoco ristoratore con oltre trent’anni di esperienza nel settore. Insieme ai figli Giuseppe, panificatore, e Marco, sommelier, nasce il nuovo format che porta la loro firma, non la classica paninoteca, ma un vero e proprio ristorante che serve panini ricercati, in grado di raccontare la terra vesuviana rispettando la stagionalità dei prodotti.

Alle materie prime di altissima qualità si aggiunge un locale di nuova concezione, una location di urban design omaggio ai loft newyorkesi, ribattezzata “Loft Burger”, tra i 500 locali più belli al mondo per Archilovers, vincendo il premio Best Project.

Oggi il progetto Sciuè viene portato avanti da Giuseppe, specializzato nella panificazione che si occupa della produzione dei panini e buns giornalieri, con un occhio sempre attento alla cucina e alla scelta delle materie prime, proprio come il papà gli ha insegnato. Marco invece si occupa della sala e del servizio, specializzato sugli abbinamenti con birre artigianali e vini.

Il premio come Miglior Street Food della Campania per il Gambero Rosso rappresenta per Giuseppe e Marco un traguardo di grandissima importanza, che non poteva non essere dedicato al papà Mauro De Luca, per tutti “Mauro Sciuè”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here