Vigneti a picco sul mare, antiche mulattiere, terrazzamenti e muri a secco, palmenti storici e cantine scavate nel tufo verde: è l’Ischia contadina, semplice e vera, che da millenni coltiva la vite importata qui dai coloni Eubei nel VIII secolo a.C.

Da generazioni, le famiglie di viticoltori locali si tramandano mestiere e passione, sfidando spesso pendenze ardite in una pratica eroica della vigna: una realtà che racconta un altro volto dell’isola.

Le cantine che apriranno al pubblico

Andar per Cantine invita a scoprire, attraverso una serie di itinerari guidati, i luoghi, le storie e i protagonisti della viticoltura ischitana.

Un’occasione per incontrare i produttori storici e i piccoli vignaioli locali, per conoscere i vitigni autoctoni – il Biancolella, il Forastera e il Per’e Palummo – e la storia della Doc Ischia, prima in Campania e tra le prime cinque d’Italia, per vivere la bellezza di paesaggi mozzafiato e angoli poco noti al grande pubblico.

Alla sua tredicesima edizione, l’iniziativa propone una serie di itinerari in simultanea, a piedi o in bicicletta, che combinano scoperta del territorio, escursionismo e degustazioni: ogni itinerario offre tre tappe enogastronomiche in altrettante cantine. Ischia vanta uve d’eccellenza, alcune autoctone e altre che sono state importate sull’isola ma a Ischia hanno trovato le condizioni perfette per dar vita a un vino prelibato.

L’eccellente prodotto

La storia, la coltivazione eroica fatta a terrazzamenti e le acute tecniche di vinificazione sono valse al vino d’Ischia il riconoscimento di VINO DOC fin dal 1966; Ischia ha ottenuto la prima DOC in Campania ed è stata fra le prime 5 DOC italiane della storia.

Il Vino è una delle grandi attrazioni dell’isola, specialmente a Settembre, quando il profumo del mosto invade le strade e la bellezza dei vigneti incanta ischitani e turisti.

Fin dall’antichità, prima i greci e i romani e poi gli ischitani compresero che la terra dell’isola era in grado di donare al vino un sapore unico che lo rendeva molto richiesto in tutta Europa; oggi i vini d’Ischia vengono commercializzati in tutto il mondo e vengono insigniti regolarmente di illustri riconoscimenti a livello mondiale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here