Taste The Alps, percorso promozionale triennale promosso dal Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina “Valtellina che Gusto!”, propone per la stagione invernale di arricchire le proprie tavole con prodotti Dop e Igp del territorio valtellinese.

Taste The Alps, la scoperta dei sapori tradizionali invernali della ValtellinaCon l’arrivo dell’inverno anche in cucina si prediligono piatti caldi, che riscaldano il corpo e lo spirito: un’occasione per riscoprire gli antichi sapori tradizionali delle prelibatezze culinarie montane. Perché dunque non farsi scaldare da specialità inconfondibili come i Pizzoccheri della Valtellina Igp, conditi con Bitto o Valtellina Casera Dop, magari accompagnati da un bicchiere di vino valtellinese Doc e Docg?

Taste The Alps, il meglio dell’enogastronomia valtellinese

Piatto della tradizione contadina cucinato con ingredienti semplici offerti dalla terra, i Pizzoccheri della Valtellina Igp sono diventati il vero e proprio simbolo gastronomico della Valtellina: la loro genuinità ha conquistato anche i palati più esigenti.

Bormio, la “Magnifica Terra” della ValtellinaI Pizzoccheri sono una pasta secca o fresca, in diversi formati: tagliatello steso o avvolto (sottili liste appiattite di lunghezza e larghezza variabile in forma stesa o avvolta), oppure gnocchetto, dalla caratteristica concavità, tipico della Valchiavenna.

L’ingrediente chiave del piatto più rinomato della cucina valtellinese è ottenuto dalla miscelazione di farine di grano saraceno e grano duro e acqua, che permette di ottenere una pasta saporita e unica nel suo genere.

ValmalencoTaste The Alps, la scoperta dei sapori tradizionali invernali della ValtellinaDopo la cottura in acqua salata, i Pizzoccheri della Valtellina Igp sono solitamente serviti conditi con patate e verze, con coste oppure spinaci, insaporiti dal burro e dal formaggio Valtellina Casera Dop o dal Bitto Dop. L’antica ricetta è preservata dall’Accademia del Pizzocchero di Teglio in Valtellina, nel quale storicamente è nato questo piatto grazie alle estese coltivazioni di grano saraceno che risalgono al 1600.

Taste The Alps, anche i grandi Nebbiolo dei terrazzamenti

Taste The Alps, la scoperta dei sapori tradizionali invernali della ValtellinaE per accompagnare al meglio un piatto di Pizzoccheri della Valtellina Igp sono perfetti i vini ottenuti dai vitigni valtellinesi: i vini Rosso di Valtellina Doc/Dop, Valtellina Superiore Docg/Dop, Sforzato di Valtellina Docg/Dop, e Alpi Retiche Igp.

La Valtellina è infatti la più vasta area terrazzata d’Italia, ricca di biodiversità e variabilità dal punto di vista geologico, morfologico, climatico e ambientale: caratteristiche perfette per ottenere vini unici e ricchi di personalità.

I Pizzoccheri della Valtellina, il Bitto e il Valtellina Casera, i maestosi vini, insieme alla Bresaola della Valtellina Igp e alle Mele di Valtellina Igp, sono i prodotti promossi in Italia, Francia e Germania dal progetto Taste The Alps attraverso un calendario ricco di iniziative, molte delle quali si svolgono in valle, come la tradizionale “Sagra di San Bello” a Berbenno di Valtellina, nei weekend dal primo al 16 febbraio. Si tratta di una manifestazione che, fin dal Medioevo, festeggia San Benigno De Medici, fondatore dell‘antico monastero nei pressi dei quali si organizza la sagra.

ValmalencoLa Valmalenco offre una serie di opportunità di ciaspolate con guida grazie ai suoi rifugi e all’insegna del gusto ci sono le passeggiate o ciaspolate con degustazione di prodotti tipici organizzate a Lanzada: il fascino dei sentieri del fondovalle uniti ai profumi della cantina.

Dal 22 al 24 marzo in Valmalenco ci sarà Piega Malenca, un fine settimana dedicato alla sciata a tallone libero, la più antica tecnica sciistica conosciuta, con istruttori professionisti, eventi e piacere di stare insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here