Fungo- BorgotaroPorcino, porcino e ancora porcino, quello di Borgotaro. Quello Igp. Dal 17 al 25 settembre, solo nei fine settimana, torna per la 47° edizione la Fiera del Fungo Porcino IGP, che porta in Valtaro migliaia di appassionati.

La bontà del fungo locale è raccontata su paginate di giornali, canali social che lo ritraggono, lui la star del piatto, in tutto il suo gustoso splendore.

BorgotaroVenire in Valtaro è un viaggio dedicato al sapore, ma non solo. Nei weekend dedicati al fungo porcino Igp, ci si potrà immergere in uno spicchio di Emilia, ai piedi Appennino Tosco Ligure, capace di fare innamorare chiunque.

Si conferma quindi il ritorno alla disposizione originaria della fiera alimentare, lungo via nazionale e dintorni, ritorneranno alle dimensioni originarie anche l’area street food in Piazza Verdi e gli spazi per gli eventi collaterali, andando a coinvolgere tutto il centro storico.

Protagonista assoluto, ovviamente, il Fungo di Borgotaro, ma non solo: l’evento si è negli anni esteso fino a diventare una fiera alimentare delle eccellenze italiane, a tutto tondo.

Fulcro della fiera sarà Piazza Manara, dove per la prima volta si troverà l’area show cooking che vedrà all’opera ogni giorno della fiera numerosi chef locali e ospiti, fra cui i due simpaticissimi concorrenti Masterchef Bruno e Mime.

tagliolini-ai-funghi-Ci sarà spazio anche per degustazioni, in collaborazione con il Consorzio Parmigiano Reggiano (in abbinamento alla birra Turris, prodotto di eccellenza made in Borgotaro) e la Strada dei Vini dei Colli Piacentini, ed anche un momento speciale con le cuoche di Casa Artusi di Forlimpopoli, che porteranno a Borgotaro le ricette autunnali del Maestro Pellegrino Artusi.

Fiera-del-Fungo-BorgotaroDue importanti partner si aggiungono alle collaborazioni 2022, con la presenza, sempre in piazza Manara, della Dispensa Mobile dell’azienda modenese “Le conserve della Nonna” e di un corner promozionale di FICO Eataly World, il parco gastronomico di Bologna.

Fra gli eventi collaterali non mancheranno le mostre, con la mostra dei violini del liutaio borgotarese Giorgio Giliotti e quella del Coltello artigianale, oltre all’attesissima mostra micologica.

Galleria_Fungo-di-BorgotaroNei due weekend si alterneranno spazi fieristici non alimentari, hobbistica e mercato dell’antiquariato, mentre la musica non mancherà mai con dj set nell’area street food e concerti itineranti ogni pomeriggio, sempre dedicati alla musica popolare locale e non solo.

Due poi le novità assolute: la cena inaugurale in piazza Manara, a cura del ristorante “Così è … se vi pare” e l’inaugurazione del Museo del Fungo, situato nei locali del Museo delle mura di via Battisti, parte della rete dei Musei del Cibo di Parma.

by Fuoriporta

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here