La BMT, Borsa Mediterranea del Turismo, giunta alla venticinquesima edizione, è l’unica grande fiera turistica del Mediterraneo; nata da una piccola realtà ideata sull’isola verde del golfo di Napoli, Ischia, oggi può considerarsi un evento leader del Centro-Sud, conosciuto in tutto il mondo.

Sarà l’incoming il punto focale di quest’anno della Borsa Mediterranea del Turismo che si prepara ad aprire i battenti alla Mostra d’Oltremare di Napoli dal 18 al 20 marzo e rappresenterà una grande nuova opportunità per le agenzie di viaggio che potranno diventare “incoming travel agency” anche per la presenza, in sede di workshop, di una nutrita rappresentanza di buyer stranieri provenienti da Usa, Gran Bretagna, paesi scandinavi, Germania, Austria, Svizzera, Francia, Spagna, Paesi Baltici, Olanda, Belgio, Repubblica Ceca, Ungheria.

Le undici Regioni italiane

Saranno 11 le regioni italiane presenti ed ognuna proporrà un contest legato al proprio territorio con operatori, testimonial sportivi, chef stellati ed iniziative rivolte alle agenzie di viaggio. Uno dei focus principali sarà la “Vacanza attiva” che coniuga il relax con lo sport e l’esperienza all’aria aperta: un trend in fortissima crescita nel periodo pandemico.

Torna a Napoli la Valle d’Aosta – che, come spiega l’assessore al Turismo Jean-Pierre Guichardaz, “è nostra intenzione guardare con sempre maggiore attenzione al mercato del Centro sud Italia, che da sempre si è dimostrato sensibile alle bellezze del nostro territorio”.

Friuli-Venezia Giulia, Trentino, Basilicata e la padrona di casa Campania, a cui si aggiungono Abruzzo ed Emilia-Romagna, sono al rientro dopo due anni di stop; altre 4 sono invece al loro debutto in BMT: si tratta di Lazio, Liguria, Marche e Toscana che, come spiega il direttore di Toscana Promozione Turistica, Francesco Tapinassi, “È una decisione anche un po’ di cambiamento di pubblico, che deriva anche dalla maggior attenzione che in questi ultimi due anni abbiamo rivolto al mercato italiano rispetto agli anni passati. Riteniamo che anche per il 2022, per una serie di situazioni, verrà sollecitata una grossa fetta del mercato italiano a restare in Italia per le vacanze”.

Dall’Emilia-Romagna, Terme di Riolo conferma la sua presenza

Fondata nel 1870, è un elegante centro termale incastonato nel cuore verde della Romagna. Le eccellenze del centro sono le preziose risorse naturali, come certificato dal Ministero della Salute “Stabilimento Termale 1° Livello Superiore”.

Peculiarità che riguardano le acque medicali Vittoria, Breta, Margherita e Salsoiodica e il finissimo fango sorgivo dei vulcanetti di Bergullo, unico fango sorgivo in Regione.

Il Centro offre oltre alle terme tradizionali anche trattamenti di benessere e la possibilità di pernottare nel maestoso Grand Hotel di Riolo, Hotel a 4 stelle che sorge nel Parco secolare delle Terme.

Ospitalità estera

Nel corso dei tre giorni della Mostra d’Oltremare l’Ente nazionale Ellenico per il Turismo presenta il “Greekend” invitando i viaggiatori a vivere un weekend ad Atene, Salonicco o in altre grandi città greche, piene di sole, mare, sapori, storia, arte, intrattenimento, shopping, musica, passeggiate, risate, gente, spensieratezza.

E ancora Malta dove è aumentata soprattutto l’offerta di ospitalità di pregio con, al momento attuale, 32 boutique hotel sull’isola maggiore e 8 a Gozo.

Ci sarà anche l’Ente nazionale per il Turismo Thailandese che inaugura il suo percorso di riapertura post Covid grazie all’inclusione dell’isola di Phuket nei corridoi turistici; presenza confermata anche per gli enti turistici di Cuba, Bahamas e Slovenia.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here