Promuovere il territorio attraverso le eccellenze gastronomiche, partendo da ciò che la terra offre per poi proporre, grazie a chef sempre più creativi e preparati, delle portate uniche ed irripetibili.

Questo è stato il leit motiv della giornata organizzata ad Alcamo, in provincia di Trapani, per la promozione del progetto “Travel&Taste Elimos”, che si è svolta partendo proprio dalla valorizzazione dell’importanza dei produttori locali e dei loro prodotti come espressione autentica della regione: dall’ortofrutta, alle farine, dalla semola alla carne, dall’olio al vino, perchè promuovere significa anche informare, in modo da conquistare il turista.

Durante la giornata, è stato incoraggiato un dialogo con gli istituti alberghieri, i ristoratori, gli albergatori presenti per sensibilizzarli sull’importanza di offrire piatti con ingredienti locali, cioè i prodotti a km 0 nelle loro strutture.

La formazione enogastronomica è un passaggio importante per garantire la preparazione del personale, necessaria per valorizzare al meglio i prodotti locali. Il cibo è un veicolo di cultura e quando un turista assapora un piatto locale, sta “vivendo” una parte del territorio.

Un evento che è stato una vera azione di educazione alla qualità che ha coinvolto una serie di attori con interessi diversi legati al territorio e ai suoi “capitali” (naturale, culturale, umano e sociale).

Le tre ricette preparate dagli chef Pino Maggiore (cuscus all’ortolana), Peppe Giuffrè (Ascaretto di vitello ai tre pesti su cremoso di patate allo zafferano) e Andy Luotto (dolce con ricotta e marmellata di arance e cannella) hanno reso tangibile il legame tra cucina e territorio. Inoltre, il contributo di un giovane studente di un istituto alberghiero siciliano sull’argomento del vino ha aggiunto valore all’evento.

La giornata sarà raccontata attraverso un format televisivo, che andrà in onda su emittenti locali. Ciò contribuirà a diffondere il messaggio della promozione territoriale e delle sue eccellenze gastronomiche ad un pubblico più ampio, amplificando l’effetto positivo di questa iniziativa.

Questo è uno dei tanti momenti del progetto “Travel&Taste Elimos”, finanziato dall’omonimo Gal a valere sulla sottomisura 16.3 del PSR Sicilia 2014- 2020, che ha mirato alla creazione di un marchio di qualità sul turismo eno-gastronomico ed al rafforzamento della capacità competitiva agricola e turistica del territorio del Gal Elimos, partendo dall’agricoltura e la produzione alimentare locale fino ad arrivare alla ristorazione. Il progetto ha prodotto impatti positivi nella tutela del patrimonio agroalimentare e culturale locale e nella generazione di benefici economici.

Il territorio Gal Elimos comprende: Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Castellammare del Golfo, Custonaci, Erice, Favignana, Marsala (area Stagnone), Pantelleria, San Vito lo capo, Trapani, Valderice, Vita.