Festival Francescano Appuntamento a Bologna dal 27 al 29 settembre col Festival Francescano in piazza per tre giorni di spiritualità, cultura e solidarietà.

Antoniano onlus allestirà tre gazebo, dove sarà possibile pranzare e cenare offrendo un aiuto concreto alle persone che vivono in condizioni di povertà estrema.

Street food solidale per donare cibo, ascolto e accoglienza a chi ha perso tutto o non ha mai avuto niente. Anche quest’anno infatti il Festival Francescano sosterrà “Operazione Pane”, la campagna solidale di Antoniano onlus in favore di 15 mense francescane in Italia e in Siria.

Tanti frati francescani a Bologna

Il Festival, organizzato dal Movimento Francescano dell’Emilia-Romagna, porterà in piazza, tra la gente, le più importanti realtà francescane d’Italia, regalando a Bologna tre giorni di spiritualità, arte, intrattenimento e solidarietà.

Festival Francescano

In piazza Maggiore, anima del Festival, dove Antoniano onlus allestirà tre gazebo dove sarà possibile pranzare e cenare offrendo un aiuto concreto alle persone che vivono in condizioni di povertà estrema.

«I fondi raccolti nell’ambito di questa iniziativa ci permetteranno di aiutare tante persone indigenti a ricostruire il proprio futuro – ha detto il direttore dell’Antoniano di Bologna frate Giampaolo Cavalli – La campagna “Operazione Pane”, infatti, offre un sostegno concreto a 15 realtà francescane in tutta Italia e ad Aleppo, contribuendo all’erogazione quotidiana dei pasti e alle successive attività di reinserimento sociale e lavorativo delle persone aiutate». Tra le realtà francescane sostenute da Operazione Pane c’è anche la mensa “Padre Ernesto” di Bologna, che ogni giorno mette in tavola 120 pasti caldi per le persone di difficoltà.

«Lo scorso anno – ha aggiunto frate Giampaolo Cavalli – il Festival Francescano ci ha permesso di donare ben 6mila pasti caldi alle persone che vivono in condizioni di povertà. Si tratta di un contributo importantissimo, soprattutto in un momento storico che vede sempre più persone scivolare sotto la scoglia di povertà. Le donazioni raccolte si trasformeranno in pane per chi non ha da mangiare, ma anche in speranza per il futuro: il pasto infatti rappresenta il primo passo di un cammino che, partendo dall’ascolto, dal confronto e dal dialogo, porta alla rinascita personale e sociale».

Festival Francescano, edizione dedicata al dialogo

Festival Francescano

E proprio al dialogo è dedicata questa edizione del Festival Francescano, che si svilupperà intorno al tema “Attraverso parole. Prove di dialogo”. Tra gli oltre 100 eventi gratuiti in programma ci saranno dibattiti, laboratori e spettacoli incentrati sul dialogo tra religioni e momenti di confronto tra generazioni, culture, generi e discipline. Non mancheranno, poi, attività per bambini, spettacoli e svariate occasioni dedicate alla spiritualità.

paneIl Festival Francescano è organizzato in collaborazione con il Comune e la Chiesa di Bologna, patrocinato dalla Città metropolitana di Bologna, dalla Regione Emilia-Romagna e dalla CEI e sostenuto da BPER Banca e Nykor Pilot Pen. Lo street food solidale di Antoniano onlus è stato promosso in collaborazione con Unione cuochi bolognesi, Federazione Italiana cuochi, Associazione Panificatori di Bologna e Provincia, dalla Signora Stella, L’arte della pasta fresca e numerosi altri partner.

Festival Francescano Il prezioso supporto del Festival Francescano si inserisce nell’ambito di numerose iniziative in favore di “Operazione Pane” promosse sia da realtà del territorio di Bologna che nazionali. La campagna è sostenuta anche dal Coro dell’Antoniano: la celebre manifestazione “Zecchino d’Oro”, infatti, nasce per diffondere i valori di pace, fraternità e speranza attraverso la musica e il canto dei bambini, e anche quest’anno sosterrà questa iniziativa solidale in favore delle persone accolte dalle realtà francescane. A novembre e dicembre inoltre sarà lanciata una campagna sms solidale per sostenere Operazione Pane anche attraverso un sms o una chiamata da rete fissa.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here