Un fine settimana goloso a Montefioralle con la Sagra delle FrittelleAl centro della piccola frazione di Greve in Chianti, uno dei borghi più belli della penisola, sabato e domenica si festeggia San Giuseppe e l’arrivo della primavera con la tradizionale Sagra delle Frittelle, giunta alla sua 49a edizione.

Una grande padella accoglierà i visitatori emanando per le due giornate profumi intensi, come quelli che si sentivano anche nel Rinascimento, quando era usanza delle famiglie del borgo preparare le frittelle di riso per il giorno di San Giuseppe.

Un fine settimana goloso a Montefioralle con la Sagra delle FrittelleInfatti è un’usanza molto antica quella delle frittelle a Montefioralle, splendido quanto piccolo borgo medievale del Chianti fiorentino, che dalla fine degli anni ’60 del secolo scorso è stata ripresa grazie alla Sagra delle Frittelle, che si tiene nel fine settimana più vicino al giorno di San Giuseppe presso il Castello di Montefioralle.

Sagra delle Frittelle, una padella larga due metri

Un fine settimana goloso a Montefioralle con la Sagra delle FrittelleLe frittelle sono cotte in una padella del diametro di due metri, capace di contenere fino a 250 kg d’olio; oltre alle famose frittelle, negli stand gastronomici si potranno gustare anche panini, crostini, vino e vinsanto.

Non mancheranno spettacoli e musica dal vivo nel pomeriggio delle due giornate; sabato con “O Brian Bombers”, musica tradizionale irlandese, popolare e folk, mentre domenica musica dal vivo con il gruppo “Roll Rocker & The Double Trumbles”, rockabilly anni 50 ’80 e rocking swing.

Sagra delle Frittelle, una ricetta segreta e ben custodita

Un fine settimana goloso a Montefioralle con la Sagra delle FrittelleLa ricetta della frittella del Castello di Montefioralle è un segreto sia nella preparazione sia nella cottura, che viene tenuta gelosamente custodita dalla comunità; per farle serve un chilogrammo di riso, tre litri di latte, la buccia di un’arancia, dodici tuorli d’uova, seicento grammi di zucchero; il tutto annaffiato da un bicchierino del vecchio e amato Liquore Strega, ma le dosi rimangono top secret.

L’inconfondibile frittella di riso si friggerà anche quest’anno, per deliziare il palato degli estimatori, che aumentano da un anno all’altro; una produzione tipica locale che si caratterizza per la genuinità e la tollerabilità, adatta anche alle persone celiache perché non contiene nessun tipo di farina.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here