La vendemmia in Valtellina, una passeggiata tra i vignetiIn un periodo particolare come quello che stiamo attraversando, in cui siamo tutti in casa in attesa di poter ritornare a viaggiare, quale occasione migliore per mettere le mani in pasta e fare un viaggio alla scoperta degli antichi sapori tradizionali della Media Valtellina.

Un territorio conosciuto per le sue bellezze naturali, le sue città ricche di storia e cultura, ma anche per le sue ricette che raccontano amore per la buona cucina e tradizioni tramandate di generazione in generazione, con piatti tipici che sanno scaldare il cuore di ogni commensale.

Pizzoccheri, Chisciöi, Pan e Vin e la Pestèda sono solo alcuni dei piatti che da sempre animano le tavole degli abitanti del Tiranese e del territorio che lo circonda.

I Pizzocheri Igp: l’antico tesoro di Teglio

Gusto, natura, sport e cultura in Valtellina a settembreRicetta della tradizione contadina cucinata con ingredienti semplici, i Pizzoccheri Igp sono diventati il vero e proprio piatto principe della cultura culinaria valtellinese: la loro genuinità e il loro gusto unico hanno saputo conquistare grandi e piccini, ma anche i palati più esigenti. Dalle origini antiche, sono una pasta dura a base di farina nera di grano saraceno e farina bianca. Questo mix perfetto di farine permette di ottenere una pasta saporita e unica nel suo genere dal colore scuro, che viene lavorata fino ad ottenere delle tagliatelle, cotte poi con verze e patate e condite generosamente con burro d’alpe e formaggio locale.

Gelosa custode della ricetta originale di questo piatto tipico è l’Accademia del Pizzocchero di Teglio, nata dall’esigenza di creare un organismo di tutela del pizzocchero per difendere il piatto forte dell’enogastronomia valtellinese dalle imitazioni, valorizzandolo al tempo stesso come simbolo di una cultura antica. https://accademiadelpizzocchero.it/

I Chisciöi: l’orgoglio del tiranese

CHISCIÖII Chisciöi sono un piatto che non deve mai mancare sulla tavola di un tiranese, soprattutto durante le feste: frittelle “piatte” a base di farina di grano saraceno, ripiene di delizioso formaggio Valtellina Casera Dop. Una ricetta semplice, come del resto sono i piatti della tradizione alimentare valtellinese, che è diventata il simbolo culinario della città di Tirano, che ogni anno gli dedica con orgoglio una festa, l’omonima Sagra dei Chisciöi.

Inoltre, nel 2006 è nata la “Confraternita dei Chisciöi”, un’associazione con l’obiettivo di promuovere, celebrare e diffondere questa specialità gastronomica ricca di storia e dal gusto inconfondibile.

Negli ultimi anni, per ragioni di comodità e forse perché più adatti per essere serviti, nei ristoranti, ma anche nelle famiglie, si è sviluppata la preparazione dei “Chisciölin“, di dimensioni più piccole.

Pan e Vin: il dolce segreto delle signore di Teglio

PAN E VINPan e Vin è un fine pasto semplice e veloce che, secondo la tradizione, era solito essere servito e preparato durante gli incontri pomeridiani delle signore di Teglio.

La Pestèda: il condimento per eccellenza

Condimento aromatico più rinomato della tradizione gastronomica di Grosio, la Pestèda, è l’ideale per insaporire ogni piatto, in particolar modo è indicata nella cucina tradizionale valtellinese per regalare un sapore unico ai Pizzoccheri.

PESTÈDAIl nome “pestèda” deriva da un battuto (pestata – picchiata) di aglio, sale, pepe, foglie di achillea nana (girupina o gerupìna) e timo serpillo (peverel) proveniente dalla Valgrosina.

Il composto è preparato secondo l’antica tradizione tramandata, e segretamente custodita, di generazione in generazione. Ogni famiglia ha, infatti, una propria ricetta con diverse varianti, ad esempio, agli ingredienti base può essere aggiunto a proprio piacere vino, brandy, grappa, oppure, bacche di ginepro.

Per tutelare e valorizzare questo piccolo ma prezioso patrimonio locale, a Grosio è nata la “Confraternita Amici della Pestèda”, che ogni anno organizza un concorso per stabilire “La miglior Pestèda” della zona.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here