Da dieci ormai la locale Pro Loco organizza la Sagra del tartufo di Laconi, il paese del Sarcidano che ha dato i natali a Sant’Ignazio e che si svolge domenica 17 giugno nella borgata di Santa Sofia del piccolo centro sardo, all’interno del bellissimo parco Aymerich nel quale è possibile fare piccole scampagnate e gustarsi il pranzo all’ombra dei tanti alberi presenti.

Una domenica di festa e di gusto in Sardegna, con la Sagra del tartufo di LaconiNei boschi di Laconi, Nurallao e Villanovatulo si concentra la produzione sarda di questo pregiato prodotto; una delle zone della Sardegna dove si raccoglie il maggior numero di tartufi, in media trentacinque quintali all’anno, noto come “l’oro nero del Sarcidano”, che non ha in effetti niente da invidiare al prodotto marchigiano, umbro, piemontese o romagnolo; quello del continente, insomma.

Le specie più diffusa in questo territorio è lo scorzone (tuber aestivum) o tartufo nero estivo che matura tra giugno e settembre sotto querce, faggi, pioppi, noccioli e pini; si riconosce per la scorza nera caratterizzata da grandi verruche e un odore gradevole e delicato.

Una domenica di festa e di gusto in Sardegna, con la Sagra del tartufo di LaconiNelle campagne di Laconi sono presenti anche altre varietà di questi funghi sotterranei, in particolare il bianchetto o marzuolo (tuber borchii), che cresce da gennaio ad aprile e somiglia molto al pregiato tartufo bianco, ma se ne differenzia per la polpa di colore rosso-bruno scuro; il nero di Norcia (tuber melanosporum) che matura alla fine di ottobre, di colore nero-violaceo e con una polpa molto scura; infine il tartufo nero d’inverno (tuber brumale) che viene raccolto tra gennaio e marzo.

Sagra del tartufo di Laconi, non solo tuber

Una domenica di festa e di gusto in Sardegna, con la Sagra del tartufo di LaconiNel corso dell’evento sarà possibile provare alcune ricette tipiche della tradizione sarda, impreziosite dall’inconfondibile profumo e sapore di questo delizioso fungo ipogeo: dai malloreddus al tartufo al porchettone, senza dimenticare il formaggio al tartufo e altre specialità locali.

Una domenica di festa e di gusto in Sardegna, con la Sagra del tartufo di LaconiOltre a degustare ottimi piatti a base di tartufo, nel corso della giornata sarà possibile assistere a mostre e convegni organizzati per l’occasione. Oltre che degustarlo in varie forme, ci sarà anche occasione per discutere dell’importanza di questo prodotto del bosco per lo sviluppo del territorio e sono previste anche dimostrazioni di ricerca del tartufo con i cani.

L’occasione è ghiotta anche per una visita turistica; infatti Laconi si trova nel cuore della Sardegna, nell’altopiano del Sarcidano, circondato da un verde bosco ricco di sorgente d’acqua.

Della sua antica cultura nuragica rimangono diverse testimonianze, reperti di altre epoche sono custodite al Museo Civico che espone statue-menhir e le monumentali stele di pietra ritrovate nella località di Perda Iddocca.

Da vedere anche la casa natale di Sant’Ignazio e il parco Aymerich, nel quale sono ancora presenti i resti del millenario castello medioevale e varie essenze arboree di pregio, tra cui un plurisecolare cedro del Libano, cascate e cavità naturali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here