VinItaly 2019: tutto pronto a Verona per l'appuntamento enologico dell'annoOrmai da oltre cinquant’anni per gli operatori del settore enologico Aprile si identifica con la più famosa rassegna di vini e distillati nel mondo e anche questo Vinitaly 2019 sarà degna della sua tradizione.

Nel nostro paese il comparto del vino è sempre più la punta di diamante di un’economia fatta di prodotti della terra, di gusti, profumi e odori che hanno conquistato ogni angolo del pianeta e che sono apprezzati ovunque nel mondo.

VinItaly 2019: tutto pronto a Verona per l'appuntamento enologico dell'annoLa rassegna veronese, quest’anno in programma dal 7 al 10 aprile, lo scorso anno ha ospitato oltre 4.461 aziende espositrici, 32.242 buyer esteri accreditati e più di 400 eventi e in quest’edizione vuole ulteriormente superarsi.

Inutile parlare delle aziende e degli enti di promozione presenti e delle etichette che verranno presentate perché sono talmente tani e tante che si corre il rischio di prendere una “sbornia” solo a nominarle tutte, ma per alcune “novità” val la pena di perdere qualche goccia d’inchiostro.

Agribusiness, le banche ci credono sempre più

VinItaly 2019: tutto pronto a Verona per l'appuntamento enologico dell'annoUna novità che è sempre più presente è la vicinanza di alcuni istituti di credito che hanno avuto l’accortezza e la lungimiranza di puntare sui tanti produttori vitivinicoli italiani, spesso di piccole dimensioni e con prodotti di nicchia, ma dalle qualità straordinarie, che da sole non riuscirebbero a sopravvivere con incentivi e finanziamenti ad hoc.

La presenza crescente di queste imprese al Vinitaly 2019 è significativa perché significa che il comparto dell’agrobusiness è valutato positivamente e foriero di opportunità di crescita.

VinItaly 2019: tutto pronto a Verona per l'appuntamento enologico dell'annoTra le migliaia di aziende che come sempre non mancheranno, in fiera e nel fuori salone, c’è la toscana Carpineto Vini, che nelle piazze di Verona quest’anno offrirà una wine experience diffusa, portando il suo Dogajolo Rosso nella Grande Enoteca dei Vini Rossi di piazza dei Signori, una delle piazze più rappresentative della città e il cuore pulsante di Vinitaly; il Dogajolo Bianco e il Dogajolo Rosato nella Grande Enoteca di Piazza San Zeno con una Selezione dei Migliori Vini Bianchi e Rosé e le Riserve di Brunello e del Vino Nobile nell’Enoteca dei Migliori Vini Rossi Italiani ai Giardini dell’Arsenale, la zona più cool e modaiola della città.

Lo Spumante Garda Doc vino ufficiale del Fuori Salone

VinItaly 2019: tutto pronto a Verona per l'appuntamento enologico dell'annoLo Spumante Garda Doc è stato invece scelto come Official Wine della quarta edizione di Vinitaly and the City, il fuori salone di Vinitaly 2019. Le bollicine gardesane accompagneranno i wine lovers durante quattro giorni di spettacoli, degustazioni, musica e arte che animeranno le piazze e luoghi più suggestivi della città di Verona e il lungolago di Bardolino nei giorni della manifestazione.
Garda Doc Spumante è stato scelto in quanto icona contemporanea dell’Italian Style, un vino che simboleggia al meglio la gioia di vivere e la volontà di cogliere sempre il lato migliore delle cose. Durante le quattro giornate, le bollicine gardesane si potranno degustare sul lungo lago di Bardolino e in due diverse aree espositive a Verona.

Novità anche per il Soave, che si presenta sotto le insegne del Consorzio di Tutela vini Soave e Recioto, e dove la sostenibilità in tutte le sue forme sarà la tematica portante dei numerosi incontri che si terranno nello stand consortile, animato da diversi protagonisti di questo percorso virtuoso intrapreso dalla denominazione negli ultimi 15 anni e che sta portando produttori e amministrazioni locali verso l’applicazione di rigorosi protocolli condivisi per la salvaguardia dell’ambiente.

Ci saranno anche le produttrici di vino in zone vulcaniche presso la Loggia Antica di Verona, in Piazza Dante, che saranno protagoniste di un evento unico, organizzato dall’associazione Volcanic Wines e dalle donne del Vino durante il Vinitaly and the City.

A celebrare i 10 anni dell’associazione Volcanic Wines, che nasce a Soave nel 2009, 10 racconti in 10 calici, con la voce di Teresa Vicentini e Patrizia Niero dal Soave, Diletta Tonello dalla DOC Monti Lessini, Silvia Gardina dai Colli Euganei, Flaminia Mazziotti da Bolsena, Gilda Guida Martuscello dai Campi Flegrei, Carla Benini da Pitigliano, Katharina Börner dal Lazio, Valeria Agosta dell’Etna, Silvia Barbaglia da Boca.

Racconti di famiglie, di sacrifici, di sorrisi e di soddisfazioni, ma anche del forte legame con la terra vulcanica, madre e culla di civiltà, matrigna quando la natura decide di attivarsi. Un percorso dal nord al sud della penisola, passando per paesaggi straordinari e storie di vita e di vite. Moderano l’incontro Sofia Biancolin, presidente delle Donne del Vino del Lazio e Mattiello Chiara, del Consorzio del Soave.

VinItaly 2019: tutto pronto a Verona per l'appuntamento enologico dell'annoAnche il Consorzio Vini Colli Berici e Vicenza presenterà i vini espressione del proprio territorio, con tre degustazioni guidate lper scoprire e realtà enologiche dei Colli Berici e dei Colli Euganei, tra cui il Tai Rosso, vitigno simbolo dei Colli Berici.

Anche l’Emilia-Romagna si presenterà in forze a questo Vinitaly 2019; l’Enoteca Regionale porterà al Vinitaly 2019 oltre 200 fra aziende vitivinicole e Consorzi di tutela per raccontare l’Emilia-Romagna style lungo la via Emilia.

Come ormai da tradizione, nel padiglione che ospiterà i produttori e gli enti emiliano-romagnoli si terrà la cerimonia di consegna del riconoscimento di “Ambasciatore dei vini dell’Emilia-Romagna”, assegnasto a giornalisti e opinion leader che per la loro storia e attraverso il proprio lavoro si sono contraddistinti per la promozione e valorizzazione dei vini regionali.

VinItaly 2019: tutto pronto a Verona per l'appuntamento enologico dell'anno

A questa cerimonia si aggiungerà anche quella di conferimento del Premio “Carta Canta”, rivolto ai gestori di ristoranti, enoteche, bar, agriturismi e hotel situati in regione, in Italia o all’estero che propongono un assortimento qualificato di vini emiliano-romagnoli all’interno dei propri menù.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here